Il dolore pelvico cronico è un qualsiasi dolore che si manifesti nella regione pelvica per un periodo di almeno 6 mesi. Le cause scatenanti sono molteplici, sia ginecologiche che extra-ginecologiche, spesso sovrapposte (coesistenza di 2 o più disturbi), in cui è difficile separare lacomponente organica del dolore, da quella psicologica.

Si presenta come dolore sordo, a volte tipo colica (intermittente), spesso persistente (costante), raramente intorpidente, pungente o acuto. Può essere in relazione alla postura, ai movimenti, alla minzione e defecazione, ai rapporti sessuali, alla mestruazione.

CAUSE GINECOLOGICHE

  • Malattia infiammatoria pelvica o PID
  • Varicocele pelvico
  • Cisti annessiale
  • Fibromatosi uterina
  • Endometriosi e Adenomiosi
  • Stenosi cervicale
  • Prolasso genitale (isterocele, cistocele, rettocele, enterocele)

CAUSE DISFUNZIONALI

  • Nevralgia (ileo-ipogastrica, ileo-inguinale, genito-femorale)
  • Disfunzione del pavimento pelvico
  • Sindrome dolorosa miofasciale da “trigger point”)
  • Vulvodinia

CAUSE GASTRO-INTESTINALI

  • Malattia infiammatoria intestinale
  • Sindrome dell’intestino irritabile o IBS
  • Malattia celiaca
  • Malattia diverticolare
  • Stipsi

CAUSE CHIRURGICHE

  • Ernia inguinale, ernia femorale, ernia ischiatica
  • Aderenze per pregressi interventi chirurgici
  • Appendicopatia
  • Ernia incisionale

CAUSE UROLOGICHE

  • Cistite interstiziale
  • Sindrome uretrale
  • Calcoli urinari

CAUSE ORTOPEDICHE

  • Artrosi lombare/sacrale
  • Fibromalgia
  • Ernia discale
  • Cattiva postura

CAUSE PSICOLOGICHE

  • Depressione
  • Disturbi di somatizzazione

 

 

Floating Social Media Icons by Acurax Wordpress Designers